Lezione 3 - Lesiun 3

 

LE VOCALI

 

Uguali allitaliano, tranne queste eccezioni:

 

 

A

Per un suono

Esempio

breve aperto

c casa

lungo aperto

nder - anitra

 

- la a viene usanta anche:

davanti a verbi impersonali (a piōv - piove)

- e come:

riempitivo (a lter d - laltro giorno; l a suld - militare)

 

 

E

Per un suono

Esempio

breve aperto

st sette

breve chiuso

m io

lungo aperto

nva nave

ē

lungo chiuso

pēv pieve

 

 

- la e si usa come particella eufonica sopratutto davanti a s impura

(lasm e-str lasciatemi stare; n qulch e-spinta una qualche spinta;

gnr e-dmn venire domani)

 

 

 

I

Per un suono

Esempio

suono lungo

unr unire

breve chiuso

va via

 

- la i viene usata anche come pronome rafforzativo:

( i m i prlen- gli uomini parlano)

 

 

J

Per un suono

Esempio

j

palatizzato

(simile al mouille francese)

moj bagnato

 

- la j in certi casi si interpone come eufonica tra pronome e verbo:

(A j-m prs al trēno - Abbiamo perso il treno)

 

 

 

O

Per un suono

Esempio

breve aperto

st sotto

breve chiuso

st asciutto

lungo e aperto

sp zoppo

ō

lungo chiuso

sōra suora

 

 

 

U

Per un suono

Esempio

lungo

dr duro

 

 

 

 

 

 

 

LE CONSONANTI

 

Uguali allitaliano tranne queste eccezioni:

 

 

C

Per un suono

Esempio

c

dolce (in fine parola)

c occhio

 

CH

 

 

ch

duro (in fine parola)

cch piccolo

 

G

 

 

g

dolce (in fine parola)

g aggio

 

GH

 

 

gh

duro (in fine parola)

cōgh cuoco

 

S

 

 

s

sordo o dolce

sōla- suola

ş

sonoro

fuşl fucile

 

quando il vocabolo dialettale contiene la successione delle lettere s- c- i o

s- c- e avviene una separazione creando il suono /sʧ/ che in italiano non esiste,

e si rende con un'apostrofo fra s e c:

(sciafun ceffone / scfel fischio / scip schioppo / scima chiuma)

 

 

Z

 

 

z

per suono sonoro accentato

zlda gelata

 

- le combinazioni sc / gl non esistono

- la h muta di ho, hanno non mai usata

Lezioni

Grammatica

Prima pagina