Lezione 1 - Lesiun 1

 

Non esiste un modo unico e riconosciuto nello scrivere il Reggiano ma due eminenti autori L.Ferrari e L.Serra hanno pubblicato un dizionario dal reggiano allitaliano (1989),un vocabolario dallitaliano al reggiano (2006), e un altro dizionario reggiano allitaliano (2009) dove propongono una convenzione di scrittura introducendo segni diacritici per lesatta pronuncia del reggiano per indicare la lunghezza, lapertura e la chiusura delle vocali toniche e la pronuncia di alcune consonanti.

Alcuni dei segni diacritici fanno gi parte della lingua italiana cio accento acuto ( ` ) e grave ( ) i nuovi sono tre: due accenti ( ^ ) e un cediglia ( ) sotto la "esse" il resto uguale alla scrittura dellitaliano.

 

Nel presente sito viene utilizzata la forma proposta dal Ferrari e dal Serra con quattro eccezioni, adottate per rendere un po' pi semplice la grafia, e cio:

 

- sostituzione di ''u'' davanti alla consonante '' r'' in fine parola con ''ō''

es.:

 

* vangatore = vangadur > vangadōr

* scrittore = scritur > scritōr

* trattore = tratur > tratōr

 

- eliminazione delle consonanti doppie

es.:

* essere = sser > ser

* lasciare = lassr > lasr

 

- anche in finale di parola

es.:

* affitto = aftt > aft

* legge = lgg > lg

* fitto = fss > fs

 

- sostituzione della ''e'' in fine parola con ''''

es.:

 

* educato = duche > duch

* abate = abe > ab

* sbandato = şbande > şband

 

La tabella sottostante pu essere una guida utile per imparare a leggere il reggiano.

 

 

Fonetica e grafia del Reggiano

 

= suono breve aperto (c = casa)

= suono lungo aperto (nder = anitra)

 

c = suono dolce (in fine parola) (c = occhio)

ch = suono duro (in fine parola) (cch = piccolo)

 

= suono breve aperto (st = sette )

= suono breve chiuso (m = io)

= suono lungo aperto (nva = nave)

ē = suono lungo chiuso (pēv = pieve)

 

g = suono dolce (in fine parola) (g = aggio)

gh = suono duro (in fine parola) (gh = cuoco)

= suono lungo (unr = unire)

= suono breve chiuso (va va = vai via)

 

j = suono palatizzato (simile al "mouill" francese) (moj = bagnato)

ĵ = suono palatizzato lungo (abiĵnt = ambiente)

= suono breve aperto (st = sotto)

= suono breve chiuso (st = aciutto)

= suono lungo aperto (sp = zoppo)

ō = suono lungo chiuso (sōra = suora)

s = suono sordo o dolce (sigla = cipolla)

ş = suono sonoro (fuşl = fucile)

 

= suono lungo (dr = duro)

 

z = suono sonoro accentuato (zlda = gelata)

Grafia e pronuncia del Reggiano

Lezioni

Grammatica

Prima pagina